Spedizione gratuita in Italia sopra i 44,90 €
Passa alla homepage

Il dolce stellato diventa panettone: Rinaldini e Bartolini creano PanVita

09/11/22

Da dolce stellato a... panettone. È questo, in nuce, “PanVita”, il dolce di Natale firmato nientemeno che Roberto Rinaldini ed Enrico Bartolini, ispirato al celebre signature dessert di quest'ultimo, grande protagonista del suo Ristorante al MUDEC di Milano.

Il dolce-firma di chef Bartolini - sette ristoranti, nove stelle Michelin - si compone di Zabaione tradizionale, gelato al pistacchio di Bronte, arance amare, fior d’arancio e uova fresche: un insieme calibrato e sapiente di ingredienti, sapori e sfumature al palato che si trasla, nelle mani di Roberto Rinaldini - pluricampione del mondo di pasticceria e membro Relais Desserts - in “PanVita”, dolce composto da panettone al profumo di arancia e fiori di sambuco con cubetti di pistacchio e scorze di arance candite, accompagnato da una salsa delicata - in vasetto a parte - di zabaione al Marsala. Una farcitura da apporre al momento della degustazione sulla fetta, per un gusto pieno e vellutato, creando un'esperienza di gusto sontuosa ed equilibrata, sorprendente e inattesa: trionfo di sapori, sofficità e aromi delicati.

Gli ingredienti, gli abbinamenti, le sfumature gustative e le nuance del signature dessert firmato Bartolini confluiscono così in un dolce che si rivela ben più di un panettone variegato: “si tratta di una produzione cui teniamo molto, qualcosa di prezioso dalla grande potenzialità espressiva. - racconta Roberto Rinaldini - Ho avuto occasione, nei mesi scorsi, di assaggiare il signature dessert di Enrico al MUDEC e ne sono rimasto incantato. Da lì è nata l'idea di una collaborazione; Enrico ha creduto in questo progetto, mai prima d'ora un pastry chef e uno chef avevano realizzato una collaborazione di questo tipo, e dal nostro rapporto di amicizia è nato un sodalizio professionale caratterizzato da una grande passione, fatto di confronto per raggiungere un obiettivo comune. In PanVita abbiamo messo il meglio di entrambi”.

A partire dal panettone: lunga lievitazione, lenta e naturale, solo lievito madre vivo, ingredienti sapientemente abbinati garantiscono un'esperienza di gusto che conta su più pilastri, dall'estrema qualità delle materie prime all'estro di due grandi creativi della cucina e pasticceria italiane.

"Questa collaborazione con Roberto mi onora molto, è un grande pasticcere. - afferma Enrico Bartolini - L’albero di arance servito con lo zabaione ha un significato speciale, perché è stato protagonista del menu che ha portato il grande riconoscimento delle tre stelle al MUDEC. È apparso vincitore anche nella semifinale della decima edizione Masterchef e ora è ispirazione per il PanVita con gli ingredienti che lo caratterizzano: le arance, il pistacchio e lo zabaione. Il Natale 2022 sarà speciale anche per questo."

PanVita si configura come un'esperienza, in pieno spirito stellato: esperienza che anche dal punto di vista estetico non lascia nulla al caso. Prezioso sacchetto di raso a contenere il lievitato, packaging che - dai materiali alla grafica - si rifà alle confezioni haute couture, andando in una direzione che sempre più soddisfa il cliente a livello visivo e tattile nell'esperienza d'acquisto.

Senza dimenticare il momento della degustazione: il percorso è guidato, riportando PanVita, nell'apposita card contenuta in confezione, precise istruzioni di taglio, presentazione e fruizione che conferiscono a questo dolce un tono cerimoniale, in pieno spirito festivo.

PanVita è acquistabile in tutti gli store Rinaldini di Rimini, Milano (ad esclusione di Rinascente) e Roma, ma anche online su rinaldinipastry.com e enricobartolini.net.

Gli autori di PanVita:

Enrico Bartolini
Classe 1979, Enrico Bartolini è al momento il cuoco italiano più stellato. Con la terza stella attribuita dalla prestigiosa Guida Michelin (nel 2020) al ristorante di Milano che porta il suo nome al terzo piano del MUDEC-Museo delle Culture in zona Tortona, il capoluogo lombardo è tornato ad avere, dopo 26 anni, un’insegna tristellata, che a oggi è ancora l’unica in città. Oltre al Mudec, dove è affiancato dallo chef de cuisine Davide Boglioli, Bartolini è alla guida di altri sei ristoranti in Italia: il Glam** a Venezia (condotto da Donato Ascani alL'interno del luxury hotel Palazzo Venart), il Casual* a Bergamo in Città Alta (affidato alle cure di Marco Galtarossa), La Trattoria Enrico Bartolini* in Maremma (all'interno de L'Andana Resort e guidato da Bruno Cossio), la Locanda del Sant’Uffizio* nel Monferrato (nel Relais Sant'Uffizio e diretto da Gabriele Boffa), Il Poggio Rosso* in Chianti Classico (gestito da Juan Quintero nel contesto del Relais & Chateaux Borgo San Felice) e Anima e Vertigo, l’uno ristorante fine-dining l’altro osteria contemporanea, (entrambi all’interno dell’Hotel Milano Verticale | UNA Esperienze) gestiti da Michele Cobuzzi nel cuore del capoluogo meneghino. Il palmarès di Bartolini è, dunque, un mosaico che si compone di vari tasselli tra Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto. I ristoranti di Enrico Bartolini esprimono un metodo di pensiero e di lavoro che si fonda sulla valorizzazione del territorio, della biodiversità e del talento delle persone. Enrico Bartolini è stato Brand Ambassador di EXPO 2015, fa parte de Le Soste e de “Les Grandes Tables du Monde”; collabora con Skelmore Hospitality per i locali Roberto’s di Dubai ed Abu Dhabi e con Dining Concepts a Hong Kong per i ristoranti Spiga by Enrico Bartolini e Fiamma. 

Roberto Rinaldini
Studio, conoscenza, lungimiranza, ricerca: la proposta firmata Roberto Rinaldini è fatta di tutto questo e molto di più. Maestro cioccolatiere, Campione del Mondo di Pasticceria, due volte Campione del Mondo di Gelateria, Pasticcere dell'Anno e membro Relais Desserts (associazione francese che riunisce i cento migliori pasticceri al mondo), Ambasciatore dell’eccellenza italiana nel mondo, Roberto Rinaldini è una delle figure di spicco dell'alta pasticceria e cucina italiane. La sua proposta dolce e salata è un vero e proprio punto di riferimento dell'esperienza pastry& food a 360 gradi sia all'estero che in Italia, dove conta due locali a Rimini, tre a Milano - di cui un corner in Rinascente - e uno a Roma. Denominatore comune, una formula unica e inimitabile: eclettica, moderna, di appeal, fatta di proposte dolci e salate, tutte frutto della creatività di Roberto Rinaldini, per un'esperienza curata nei minimi dettagli.

Ufficio Stampa Rinaldini Pastry SpA: DRG COMUNICAZIONE – tel. +39.0523.364107 – press@drgcomunicazione.it Costanza Alberici – mobile +39.347.3490215 – e-mail costanza.alberici@drgcomunicazione.it